L’impianto è ubicato nei territori comunali di Castrezzato (BS) e Trenzano (BS) in località Bargnana.

La discarica è entrata in servizio nel settembre del 1991, come uno degli impianti di riferimento per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (RSU) e solidi assimilabili agli urbani (RSAU) prodotti in Regione Lombardia.

I conferimenti sono cessati definitivamente nel dicembre del 2003.

Attualmente l’impianto è in gestione post-operativa.


SCHEDA

Tipo di discarica

  • Rifiuti non pericolosi

 

Operatività

  • Data entrata in esercizio: Luglio 1995
  • Data cessazione conferimenti: Agosto 2011

 

Principali dati tecnici dell’impianto

  • Superficie 140.000 m quadri
  • Quota massima fuori terra: 23 metri con copertura definitiva
  • Volumetria autorizzata: 1.020.000 metri cubi di rifiuti

 

Gestione del biogas

  • Pozzi captazione biogas n. 42 pozzi (camini) verticali, 21 per ogni vasca (bacino Nord e bacino Sud)
  • Motori per recupero energetico da biogas: n° 2 di potenza complessiva 1,672 MWe

Dati tecnici motori:

 

Codice Censimp Impianto Tipo Impianto Pot App Nominale Gen (kW) Pot Att Nominale Gen (kW) Potenza Motori Primi (kW) Pot Efficiente Lorda (kW) Pot Efficiente Netta (kW)
IM_S03C2SS TERMOELETTRICO

2.068

1.654

1.722

1.672

1.588

 

Sistemazione Finale

Il progetto di sistemazione finale, in conformità con il D.lgs. 36/2003, è stato realizzato con un pacchetto di copertura costituito, dal basso verso l’alto, dai seguenti strati:

  • strato drenante del biogas con scorie inertizzate d’altoforno con spessore complessivo di 50 cm,
  • tessuto non tessuto TNT da 250 g/mq a divisione dallo strato minerale superiore;
  • strato minerale di argilla, con permeabilità 1×10-9 m/sec e spessore di 50 cm;
  • tessuto non tessuto TNT da 500 g/mq, a tutela dello strato minerale durante la posa dello strato drenante superiore;
  • strato drenante superiore con scorie inertizzate di altoforno con spessore complessivo di 50 cm;
  • tessuto non tessuto TNT da 200 g/mq, più leggero dei precedenti perché deve essere permeabile alle acque di pioggia che si infiltrano nel terreno;
  • in ultimo lo strato di 100 cm di terra vegetale (70 cm di terra + 30 cm di humus-terra vegetale).

Nel corso della costruzione e gestione della discarica sono state occupate delle aree perimetrali al corpo discarica con realizzazione di boschi misti.

Ora queste formazioni sono già ben sviluppate e danno il loro contributo al miglioramento ambientale.

Durante i lavori di sistemazione finale, si è occupato un’area a Ovest della discarica di circa sei ettari, per realizzare un nuovo imboschimento con specie autoctone.

Il futuro di queste aree andrà a calmierare l’agricoltura intensiva presente in queste zone ed i boschi promuoveranno lo sviluppo di micro e macro fauna locale.

 

Monitoraggi e sorveglianza ambientale

Linea Ambiente provvede a monitorare le matrici ambientali e le emissioni quale sorveglianza ambientale sui potenziali impatti:

  • acque meteoriche di dilavamento superficiale;
  • acque sotterranee;
  • percolato;
  • biogas;
  • emissioni convogliate motore biogas per la produzione di energia elettrica;
  • qualità dell’aria ambiente;
  • rumore al perimetro dell’impianto;
  • morfologia corpo discarica;
  • parametri meteoclimatici (monitoraggio in continuo);
  • rifiuti prodotti (quantità percolato smaltito e biogas prodotto);
  • produzione energia elettrica da combustione biogas.

Vengono periodicamente effettuate manutenzioni e verifiche impiantistiche, monitoraggio delle reti di percolato e biogas e verifiche dei dati di funzionamento di impianto.

Certificazioni conseguite

Linea Ambiente S.r.l. è azienda certificata ai sensi della norma UNI EN ISO 14001:2015

 

Autorizzazioni

Impianto di discarica

Regione Lombardia – D.G. Reti e Servizi di Pubblica Utilità e Sviluppo Sostenibile – AIA rilasciata con decreto n° 10495 del 01/10/2007 e ss.mm.ii.

Provincia di Cremona – Settore Ambiente e Territorio – Approvazione chiusura dell’impianto disposta con Decreto n° 1022 del 16/12/2016.

Provincia di Cremona – Settore Ambiente e Territorio – Voltura AIA da Linea Reti e Impianti S.r.l. a Linea Ambiente S.r.l. disposta con Decreto n° 590 del 17/08/2018.

Motori biogas

Provincia di Cremona – Settore Ambiente – Autorizzazione unica ex D.Lgs. 387/2003 rilasciata con Decreto n° 14 del 12/01/2017 e ss.mm.ii.